martedì 31 gennaio 2017

l' INFINITO







carte&carte omaggio a Burri
tecnica mista
2000
MassimoPalumbo







 l' Infinito, l'Architettura..

Ieri  sul razionalismo... e l'Archiettura, il suo essere,  il suo valore civile, l' etica .....poi Vincenzo Latina ci spiazza  e ci ricorda l'essere visionari...e come poter apprezzare sino in fondo l'architettura, nella sua essenza.....poi dice 
.....i riferimenti del prossimo progetto? Non immagini, ma suggestioni! Siamo ubriachi, anestetizzati dalle seducenti immagini. Abbiamo bisogno d'immaginazione e non di immagini. 
Questa poesia è strabordante di suggestioni, è anche maestra d'architettura. 
Se vuoi apprezzare sino in fondo l'architettura, nella sua essenza, allora devi comprenderne la sfera onorica. 
La letteratura come la poesia sono maestre perchè ti fanno vedere l'invisibile con l'occhio della mente. Infinto Leopardi, L'Infinito di Leopardi. 

"...E il naufragar m’è dolce in questo mare." 
                                                  
                                                L'INFINITO

Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s'annega il pensier mio:
E il naufragar m'è dolce in questo mare. 
                                  Giacomo Leopardi




Nessun commento:

Posta un commento

E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.