martedì 14 aprile 2015

buon vento


                                            

                                        "...facciamo nostra la trasversalità  e il piacere delle contaminazioni sia linguistiche che dei materiali, ed il  nostro  operare si andrà a caratterizzare dall’estrema semplicità con cui  utilizziamo i materiali poveri e di scarto  senza mai dimenticare che l’arte e l’architettura  sono discipline dove la memoria gioca un ruolo fondamentale e i  territori su cui si configurano sono luoghi dello spazio della memoria...
E' questo un passaggio  che nel tempo, ho fatto mio e che per scelta mi fa da specchio e mi piace riportare  nei momenti significativi del raccontare.......
" mp.




PREMIO 
"Oasi d'Arte-Art's Oasis"
Petrosino_Trapani
 

buon vento...
un antico augurio per i marinai che, navigando a vela, avevano bisogno di un buon vento per i loro viaggi e spostamenti ma, metafora ed augurio per noi tutti e per le genti di Petrosino nel caso particolare.
Un gesto semplice, un foglio di carta da piegare, quasi un origamo, a rappresentare  l'eterno ciclo vitale che il rispetto delle tradizioni mantiene vivo: il microcosmo di Petrosino, la sua storia. Un gesto semplice per un segno forte da porre in essere sul Lungomare Biscione, area Piattaforma.  La Piattaforma da dove spiccherà il volo il nostro foglio di carta piegato e ripiegato. Si è scelto questo sito perchè meglio ci è sembrato possa rappresentare la volontà di valorizzare  l'ambiente naturale di Petrosino ed il rapporto con il mare nella logica di poter sempre più esaltare la qualità dello spazio preso in considerazione. Due grandi vele in lamiera stirata trovano punto di ancoraggio a pochi metri dal lembo in cui il terreno va a degradare verso il mare. Le vele assumono una notevole forza ed impatto visivo per chi andrà a passeggio sul lungomare Biscione e tale area assumerà punto di riferimento e luogo d'incontro. Disposti a semicerchio, a sottolineare la presenza forte del segno posto, sono collocati a raggiera 5 blocchi in pietra a mo' di basi su cui potersi sedere e lanciare lo sguardo verso... la vicina Africa. 
In questa fase non è prevista una particolare pavimentazione. In una prospettiva poveristica e minimale, il luogo ha già ridisegnato un proprio carattere. Siamo convinti che il rapporto tra città e l'arte può essere una buona chiave di lettura che accompagni un territorio nel processo di riqualificazione urbana partecipata. Arte come riscatto sociale, rispetto al deserto culturale delle città contemporanee, molto spesso periferie anonime, fatte di vuoti urbani e luoghi pubblici non luoghi.
Petrosino buon vento...!  e l'occasione questa, per un territorio dalle grandi valenze agricole, ad aprirsi alla cultura del mare... presente da sempre.
massimo palumbo


__dalla relazione che accompagna il progetto, risultato tra i vincitori del PREMIO OASI.
marzo2015


Nessun commento:

Posta un commento

E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.