mercoledì 31 ottobre 2018



a Foligno il piacere di una MENZIONE molto particolare.grazie.
 ____________

COMUNICATO STAMPA

Il Direttore artistico del Maack Massimo Palumbo e l’associazione culturale Kalenarte_Maack sono lieti di comunicare ai soci, ai sostenitori e agli amici, che il Kalenarte project, continua a ricevere riconoscimenti per il suo carattere di eccellenza nel panorama dell’arte contemporanea internazionale.
Lo scorso sabato 13 ottobre a Foligno-Palazzo Trinci,   con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e nell’ambito del PREMIO INTERNAZIONALE “ La Fabbrica nel paesaggio Unesco 2018 ”  ha ricevuto, in occasione della Cerimonia di Premiazione, la MENZIONE PARTICOLARE  con la seguente motivazione:
Menzione Particolare a Maack Kalenarte
per la capacità di creare, con l’ausilio dell’arte contemporanea, un vivace dialogo con i luoghi e con gli abitanti ma anche di sviluppare e sostenere un turismo “esperenziale”, e non consumistico, di tipo nuovo e più sostenibile.
Questo evento ha reso fruttifera la Giornata Mondiale del Contemporaneo per il Comune di Casacalenda e per l’intera Regione Molise.
Per questo, la direzione artistica e l’associazione ringraziano il Club Unesco della Regione Molise e il suo Presidente l’ Architetto Cristian Di Paola che presentarono nello scorso mese di giugno la candidatura  del MAACK,  Museo all’Aperto d’Arte Contemporanea Kalenarte di Casacalenda, occasione questa per evidenziare  la qualità dell’operazione a scala internazionale.
Il nostro grazie va anche e soprattutto ai tanti artisti che nel corso di questi anni hanno partecipato lasciando il segno del loro passaggio nel raccontare il paesaggio, l’ambiente. Tra i tanti non possiamo non menzionare: Tonino D’Erme, Paolo Borrelli, Andrea Colaianni, Fabrizio Fabbri, Antonio Fiacco, Franco Libertucci, Carlo Lorenzetti, Ilaria Loquenzi, Hidetoshi Nagasawa, Massimo Palumbo, Claudio Palmieri, Michele Peri, Alfredo Romano, Adrian Tranquilli, Costas Varotsos,  Susanne Kessler, Stefania Fabrizi, Nelida Mendoza, Baldo Diodato, Ivan Barlafante, Krzysztof Bednarski, Ciriaco Campus, Antonio Cimino, Luigi Colajanni,  Claudio Di Carlo,  Emilia Isabella, Paolo Laudisa, Andrea Lanini, Igino Legnaghi, H.H.Lim, Luca, Teodosio Magnoni, Fabio Mauri, Luigi Menichelli, Achille Pace, Luca Patella, Clayton Patterson, Riccardo Pieroni,  Rivka Rinn, Marialba Russo, Carmine Tornincasa,  Franco Ottavianelli, Renata Petti, Massimo Pompeo, Francesca Cataldi, Kinga Araya, Tomaso Binga, Giorgio Di Stefano, Lorenzo Indrimi, Felice Levini, Vincenzo Mascia, Virginia Ryan, Naoya Takahara, Teresa Zambrotta, Fausto Colavecchia, Dante Gentile Lorusso, Gianni Piacentini, Cesare Pietroiusti.
Vogliamo inoltre ringraziare tutte le persone che contribuiscono e che hanno contribuito nei modi più disparati affinché il sogno, l’utopia di ricucire passato e presente attraverso l’arte contemporanea divenisse una realtà concreta.
Casacalenda,  grazie ad uno sforzo creativo è ormai divenuto decisamente un polo di attrazione che crea le condizioni per contrastare lo spopolamento dei paesi dell’interno e offre uno strumento attivo per l’obiettivo più importante: la coesione territoriale.
li. 16.ottobre 2018
MAACK //CASACALENDA_MOLISE  ITALY
___________
 La Federazione Italiana dei Club e Centri per l’UNESCO Nella consapevolezza che il paesaggio e l’ambiente cooperano all'elaborazione delle culture locali e rappresentano una componente fondamentale del patrimonio culturale e naturale, contribuendo al benessere e alla soddisfazione degli esseri umani e al consolidamento dell'identità nazionale. Osservando che le evoluzioni delle tecniche di produzione e di pianificazione territoriale e, più generalmente, che i cambiamenti economici mondiali continuano ad accelerare la trasformazione del paesaggio. Considerando che lo sviluppo sostenibile è fondato sul rapporto equilibrato tra i bisogni sociali, l'attività economica e l'ambiente. Nella convinzione che l'applicazione degli ideali UNESCO e la diffusione della cultura del territorio e del paesaggio, nell'accezione definita dalla Convenzione Europea del Paesaggio ratificata dallo Stato Italiano con legge n. 14 del 9 gennaio 2006, contribuiscano a una nuova etica comportamentale rispettosa dell'ambiente di vita individuale e sociale.
bandisce l'edizione 2018 del Concorso
“LA FABBRICA NEL PAESAGGIO”
Ideato e promosso dal Club per l’UNESCO di Foligno e Valle del Clitunno


Nessun commento:

Posta un commento

E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.