sabato 2 marzo 2013

leonardo ricci, condividere


Condividere
 ……………..il ruolo dell'architetto. Una volta, quando mi capitava di frequentare i consigli comunali, mi chiamavano architetto, adesso magari mi definiscono un tecnico, e mi arrabbio.
Io non sono un tecnico, sono un architetto.
Con il termine «tecnico» si vorrebbe sottolineare un ruolo meramente esecutivo di idee che vengono elaborate da altri. Ma scherziamo? Non si tratta di orgoglio. In ogni disciplina esiste un ruolo creativo, spesso insondabile, che trova la soluzione all'altezza dei problemi. Che sia un matematico, che sia un calciatore che inventa un dribbling. lo sono un architetto, ma sono anche la gente e quindi ho il diritto e il dovere di capire, nella mia disciplina, quale sia quel piccolo passo avanti da compiere nel mondo sconosciuto dell'architettura, in quella porzione ancora sconosciuta dello spazio di cui abbiamo bisogno. Credo proprio che si debba trovare un registro nuovo, non un alfabeto, ma un linguaggio, il linguaggio dell'architettura.
Leonardo Ricci

Nessun commento:

Posta un commento

E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.