venerdì 31 ottobre 2014

a proposito di razionalismo


...a proposito di razionalismo





CASA DEL FASCIO COMO
TERRAGNI ARCHITETTO



.....il cosidetto Razionalismo Italiano











CASE POPOLARI ICP
LITTORIA/LATINA
NICOLOSI INGEGNERE


..................forse è da fare chiarezza in città su cosa intendiamo per architettura razionalista, cosa è stato il razionalismo Italiano, in che modo e dove ha influito sul nostro territorio.Questo una volta per tutte onde evitare equivoci e/o strafalcioni da tramandare ai posteri...non è possibile sentir dire che la sede che ospita La Casa dell'Architettura a Latina, la Casa dei Cursori,  è edificio razionalista o altre amenità di questo tenore, anche perchè a Littoria/Latina di razionalismo ce n'è pochino dopo aver salvato le case popolari di Nicolosi(??).......



EX GIL ROMA 
LUIGI MORETTI ARCHITETTO




L'edificio ex Gil di Luigi Moretti a Roma, nel quartiere Trastevere, di proprietà regionale, è considerato una delle più importanti opere architettoniche moderne della capitale, in quanto manifesto esplicito del razionalismo romano e dunque monumento significativo di confine tra l'architettura tradizionale e l'innovazione moderna di matrice europea. L’opera realizzata da Moretti nel 1933, a soli ventisei anni, rientra nel quadro di quelle opere pubbliche che cambiarono l’assetto funzionale della città.
Per molti anni in trascurato stato di conservazione, l’edificio recentemente è stato oggetto di un accurato restauro. Il graduale recupero ha permesso una osservazione diretta dello stato di conservazione del manufatto ed il conseguente ritorno allo status originale. La Regione Lazio ha poi destinato la struttura ad attività culturali considerandole particolarmente adatte alle caratteristiche architettoniche del manufatto.
Gli interventi sono stati condotti direttamente dalla Regione Lazio che ha assunto il coordinamento dei lavori. Si è trattato dunque di un recupero integrale poiché ha comportato il restauro filologico dell'edificio destinato alla realizzazione di progetti culturali, espositivi, convegnistici e di studio.
La ex GIL costituisce uno dei pochi esempi di recupero del patrimonio moderno ed è diventata una sede di prestigio nella capitale per comunicare l’importanza del Lazio e del suo vasto patrimonio di storia e d’arte: una sorta di “sportello” attivo di programmazione, sostegno e cooperazione per le attività connesse alla valorizzazione del territorio.
E’ auspicabile, inoltre, che questa struttura possa diventare, un punto di riferimento fondamentale per lo studio e la produttiva osservazione dei fenomeni legati alla identità architettonica ed urbana della città, anche utilizzando il vasto repertorio storico e documentario, raccolto e catalogato dalla Regione nel corso degli anni. La fisionomia di questa Kungshalle, di ispirazione europea, comporta un ruolo attivo, una scelta di responsabilità, in linea con un concetto trainante della cultura quale strumento capace di promuovere conoscenza e sviluppo in un ambito sempre più esteso e partecipato.
Scheda a cura di Luigi Prisco 
 by REGIONE LAZIO

Nessun commento:

Posta un commento

E’ vietata la riproduzione, parziale o totale, in qualsiasi forma e secondo ogni modalità, dei contenuti di questo blog, senza l’autorizzazione preventiva dell’autore.
Tutte le interviste, gli articoli, e le pubblicazioni artistiche realizzate sono protette dal diritto esclusivo d’autore, e il loro utilizzo è consentito solo citando la fonte e autore e/o chiedendo il permesso preventivo dello stesso.